metri quadri di Giardini coltivabili

Nel giugno 2017 sono stati inaugurati I Giardini del Rotaract, struttura messa a disposizione delle persone con disabilità della Città Metropolitana di Milano: un orto-giardino di circa 4.300 metri quadrati coltivato da portatori di disabilità e da ex tossicodipendenti, per facilitarne l’uscita dal tunnel della droga.

L’iniziativa è stata promossa dal Rotaract Milano, giovani dai 18 a 30 anni che hanno messo a disposizione il loro tempo libero dedicandosi con continuità, diligenza e dedizione alla realizzazione e consolidamento del progetto.

Anche la cooperativa Solaris, specializzata nella cura delle persone in difficoltà, collabora strettamente a questo progetto.

I Giardini sono coltivati da oltre 150 disabili che settimanalmente frequentano la struttura, supportati da personale specializzato in ortoterapia e da un agronomo della Fondazione costantemente presente.

Lavorando, i disabili fanno ginnastica, apprendono cose nuove, vivono in comunità, in un ambiente sano e portano a casa i prodotti coltivati.

Partner di questa iniziativa è il Parco Nord Milano.


Scusa se credo

“Scusa se credo” è un brano composto da ospiti della Comunità Francesco Mosca Solaris che frequenta e coltiva i Giardini del Rotaract. Il laboratorio musicale è previsto nel programma terapeutico, come è prevista la coltivazione nei Giardini del Rotaract.

Il video che accompagna il pezzo è stato girato nell’interno della struttura dove vivono. La canzone è un inno sincero e malinconico creato da loro durante un faticoso percorso esistenziale di emancipazione dall’abuso di sostanze, intrapreso dagli autori e dai loro compagni di viaggio e riflette la sensibilità, gli stati d’animo e lo stile degli autori e dei loro compagni che stanno percorrendo questo duro cammino.

Vuoi saperne di più?

Contattaci