Il Progetto Rotary Connette – operativo almeno fino alla fine dell’emergenza sanitaria – ha lo scopo di dotare di tablet o telefoni cellulari con schede SIM i reparti ospedalieri di terapia intensiva o sub-intensiva o le RSA pubbliche e private di Milano e provincia che non possono dotarsene in questa fase emergenziale. Questi dispositivi consentiranno a rotazione comunicazioni non solo vocali ma anche video (Facetime, Skype, WhatsApp) tra degenti e famiglie e, nel caso di isolamento nei reparti ospedalieri, tra pazienti e personale sanitario.

Promosso dal Rotary Club Milano Europa e patrocinato dalla nostra Fondazione, il progetto è aperto a tutti i club del Distretto 2041 che vorranno aderirvi ed ha già reperito – in collaborazione con Vodafone e Fastweb – oltre 100 tablet: sei di questi sono già a disposizione dei pazienti dell’Ospedale San Carlo, mentre un altro centinaio saranno resi operativi in diverse strutture sin dalla prima settimana di aprile.

Il progetto è rivolto a tre tipologie di destinatari:

a) chi si trova in isolamento all’interno della struttura ospedaliera (in terapia intensiva o semi-intensiva o in pneumologia) e ha difficoltà a comunicare con l’esterno in una situazione di solitudine o di sofferenza o è prossimo alla morte, per consentirgli in tal caso almeno un estremo saluto, altrimenti negato;

b) chi si trova ricoverato in reparti ospedalieri con presenza di pazienti contagiati o in attesa del risultato del tampone; si potrà disporre di uno strumento di comunicazione verso l’esterno o anche fra paziente e medico oppure ancora di monitoraggio dei pazienti da parte del medico, con riduzione dei contatti diretti medico-infermiere/paziente e delle conseguenti onerose (sia in termini di tempo che di materiale sanitario) attività di decontaminazione;

c) chi ha difficoltà a essere raggiunto dai propri cari che si trovano all’esterno della struttura ospedaliera o della RSA e che, per le restrizioni imposte dall’esigenza di contenere la diffusione del virus, non possono avere contatto con i degenti, anche se con prognosi infausta o prossimi alla morte.

L’identificazione delle strutture sanitarie destinatarie del progetto Rotary Connette avviene o su richiesta delle strutture stesse, attraverso i sanitari ivi operanti, o sulla base di contatti segnalati dai club o dai privati donanti oppure ancora attraverso canali rotariani (club e distretti), coordinati dalla commissione attivata presso la Fondazione Rotary Milano per Milano.

Il progetto Rotary Connette sarà replicabile in strutture della Regione Lombardia e, in caso di successo dell’iniziativa, sul territorio nazionale.

La copertura dei costi del progetto (tablet, scheda dati e piani ricaricabili, assemblaggio del tablet e trasporti) viene realizzata attraverso erogazioni liberali (fiscalmente deducibili/detraibili dai donanti sulla base della vigente normativa) e, ove possibile, da sponsorizzazioni tecnologiche (tablet e traffico dati in primis da parte di produttori hardware e da parte di gestori dei servizi di telefonia e della rete).

Le donazioni dei Rotary club e dei privati che vorranno aderire al Progetto Rotary Connette, andranno effettuate sul conto corrente intestato alla Fondazione Rotary Club Milano per Milano, legalmente riconosciuta e iscritta al Registro delle Persone Giuridiche Private Regione Lombardia al n° 2286, utilizzando il codice IBAN IT60Q0306909606100000001771, specificando chiaramente la causale “Progetto Rotary Connette” ed indicando i dati (nome/cognome o ragione sociale, codice fiscale e recapito e-mail) del soggetto donante; questo al fine di ricevere idonee ricevute da parte della Fondazione stessa.

La Fondazione Rotary Milano per Milano, attraverso i canali rotariani e per il tramite del Rotary Club Milano Europa, darà adeguata comunicazione sullo stato del progetto e le strutture beneficiarie, indicando chi avrà contribuito al successo dell’iniziativa.