Il primo di Giugno nei Giardini del Rotaract abbiamo organizzato uno spettacolo teatrale a favore dei disabili ed ex-tossicodipendenti che lo frequentano ogni giorno. È stata una magnifica giornata di sole, la prima dopo un mese di brutto tempo. Tutti coloro che sono venuti sono stati contenti di trovarsi in mezzo a oltre quattromila metri quadrati di verde in una giornata serena.

È stato un teatro speciale dove ad esempio ciascun numero dei posti delle sedie era stato disegnato dai nostri assistiti e quindi era diverso da quello di tutte le altre sedie. I nostri ospiti hanno fatto un magnifico lavoro, tanto che alcuni spettatori hanno raccolto i fogli e se li sono portati a casa. So di due bambine che hanno tappezzato la loro stanza, tutti hanno passeggiato in mezzo alle piante da frutto e alle verdure coltivate da coloro che vengono a fare ortoterapia. Poi gli spettatori hanno spostato le sedie all’ombra le sedie che erano rimaste al sole, si sono rilassati e hanno trascorso un’ora e mezza in allegria, ridendo delle battute dei comici che erano sul palcoscenico. Lo spettacolo all’aperto cattura gli sguardi ma dà un senso di rilassamento che è impossibile averlo se si hanno dei muri attorno a sé.

Per ultimo ha recitato il cabarettista milanese Walter di Gemma che ha coinvolto tutti, tanto che il pomeriggio è terminato con tutti gli spettatori che cantavano con lui canzoni milanesi. Alla fine della giornata Walter di Gemma è stato prenotato dal Distretto Rotary per un evento.

Mentre i comici facevano divertire i nostri ospiti, attorno a loro facevano spettacolo le piante e gli uccelli che volavano in un clima sereno. È raro assistere a uno spettacolo teatrale in un orto e in un frutteto. Anche per noi è stata la prima volta, ma siamo contenti di essere riusciti ad unire la comicità alla natura, offrendo agli spettatori l’allegria dei comici e la serenità di un pomeriggio tranquillo e rilassante.

Lo spettacolo era stato previsto il 18 Maggio. L’imprevisto maltempo di maggio ci ha costretto a spostarlo di quindici giorni. Questo cambiamento è stato inizialmente “drammatico”… Maurizio Colombi, gli altri artisti che erano stati previsti nello spettacolo, il regista e il tecnico del suono non potevano più venire per impegni pregressi. Aggiungiamo a tutto ciò che venticinque dei nostri assistiti che avevamo previsto di venire con le famiglie non potevano più essere presenti perché avevano fissato il primo turno di ferie estive che comincia il primo Giugno. Anche le autorità che si erano prenotate e alcuni presidenti di club, erano assenti a causa del congresso del Rotary ad Amburgo.

In due settimane abbiamo dovuto riorganizzare da capo lo spettacolo e trovare gli artisti e gli spettatori mancanti.

Con un grande sforzo, sia nostro, che di Maurizio Colombi, ci siamo riusciti. Abbiamo rimesso in piedi l’organizzazione e a trasformato l’evento, ormai quasi improvvisato, in un successo superiore alle nostre più rosee previsioni. Avevamo previsto “un teatro” nei Giardini con 262 posti a sedere e abbiamo avuto circa 235 presenze. Il 90% della capienza calcolata!

Maurizio Colombi, che aveva un impegno serale a circa 450 Km, da Milano è arrivato al mattino ed è stato con noi fino all’inizio dello spettacolo facendo anche un breve intervento.

Aggiungiamo a tutto ciò che abbiamo avuto delle prestigiosissime presenze:

  • L’incoming Governatore, la signora Simonetta Tiezzi, che ringraziamo molto. È arrivata trenta minuti prima per visitare i Giardini, ed è salita sul palco per incoraggiarci nella nostra opera e per consegnare all’attore e regista Maurizio Colombi un quadro con una pergamena di riconoscimento,
  • il direttore generale del Parco Nord è salito sul palco per ricordare il contratto di partenariato con la Fondazione e con il Rotaract Milano,
  • L’incoming presidente della Coop Solaris, che collabora strettamente con i Giardini portando tutti i giorni i suoi assistiti a fare ortoterapia, ha illustrato la loro attività e ha presentato due dei suoi assistiti che hanno detto due parole.
  • Il vicepresidente della Fondazione Giovanni Napodano ha brevemente spiegato l’attività della stessa e Enrico Taurisano ha raccontato cosa fa il Rotaract

Il ricavato andrà tutto a favore dei disabili ed ex tossico dipendenti aiutando così le nostre magre finanze.

Ecco la galleria fotografica dell’evento: